Una catena montuosa che si erge nel cuore dell’Italia fino a raggiungere, con il Monte Vettore i 2476 metri s.l.m.

Un territorio dove la magia, la natura, la storia e la cultura locale hanno contribuito a definire una realtà unica e irripetibile. 

Lupo, aquila reale, falco pellegrino e numerose altre specie endemiche sono i segni più evidenti di una ricchezza biologica che, unitamente al fascino delle abbazie e dei centri storici medievali, hanno contribuito a determinare un mondo antico e suggestivo dove il tempo sembra essersi fermato in una realtà di straordinaria bellezza

Dal 1993 è stato istituito il Parco Nazionale dei Monti Sibillini con la finalità di conservare e valorizzare il patrimonio naturale, storico e culturale del territorio da esso gestito.
http://www.sibillini.net/ 

Direttamente dal centro abitato si possono percorrere sentieri e antichi tratturi per raggiungere..

Le vette dei Monti Sibillini:
– Il Monte Vettore (2476m slm) – Il Lago di Pilato (1941m slm)
– Il Monte Sibilla – La grotta della Sibilla;
– Il Monte Banditello (la montagna di Altino)

e lungo il Grande Anello dei Sibillini (il sentiero principale del Parco):
– Le gole dell’Infernaccio e l’Eremo di S. Leonardo (da Rubbiano) 
– La chiesa benedettina di Santa Maria in Pantano (Colle di Montegallo) ;

Montemonaco e le sue frazioni corcostanti:
– Rocca e Foce (da cui si parte anche per i laghi di Pilato); 
– Vallegrascia e San Lorenzo (Chiesa romanica di San Lorenzo);
– San Giorgio all isola (Chiesa romanica di San Giorgio e lago di gerosa).

Presso la casa del Parco di Montemonaco è possibile acquistare la mappa completa del Parco Nazionale dei monti sibillini con i sentieri aggiornati!

Mappatura dei sentieri del Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Total Page Visits: 5 - Today Page Visits: 3